Cetacei, FAI attenzione!

Avvisti delfini o balene in mare? Invia foto o video all’Istituto Tethys e aiuterai la ricerca e la tutela degli animali e dell’ambiente.

 

Incontrare un branco di delfini che vengono a cavalcare l’onda di prua della barca o avvistare un’enorme balenottera comune è sempre una grande emozione. Ma non è tutto: Chi va per mare può dare un importante contributo alla salvaguardia dei cetacei collaborando a un grande progetto di citizen science. Come? Inviando all’Istituto Tethys una foto o un breve video e alcuni dati sull’avvistamento,(ora, posizione e numero di animali), attraverso telefono, tablet o pc, dal sito www.cetaceifaiattenzione.it, dove oltre a informazioni, foto e disegni dei cetacei del Mediterraneo, ci sono le “chiavi” per identificare quale specie si è avvistata.

“Cetacei, FAI attenzione!” è un’iniziativa ideata dall’Istituto Tethys, che da oltre 30 anni si occupa di mammiferi marini e dell’ambiente del Mediterraneo per quanto riguarda ricerca scientifica e conservazione. Il nuovo progetto,, è condotto con la collaborazione del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e finanziato grazie al contributo “I Luoghi del Cuore” dell’ottava edizione del censimento dei luoghi italiani da non dimenticare, del FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo e di numerosi altri partner.

Raccogliere preziosi dati per la ricerca, effettuare una capillare informazione del pubblico e mitigare il disturbo ai cetacei arrecato dalle imbarcazioni sono i principali obiettivi.

Grazie all’attenzione e al costante impegno per la tutela e la valorizzazione dell’ambiente marino del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costierao è stato distribuito in oltre 1000 punti lungo la costa, dalla Liguria alla Sicilia, materiale informativo rivolto ai diportisti e al vasto pubblico. Un grande poster illustra le specie di cetacei che si possono incontrare nei nostri mari e spiega come comportarsi se si incontrano balene o delfini in mare per evitare di disturbarli e o danneggiarli.

CONTINUA A LEGGERE https://www.nauticareport.it/dettnews.php?idx=7337&pg=16241

2018-08-22T16:31:37+00:00 22 agosto 2018|